Gioco, modello Danimarca: più della metà dei giochi avviene tramite Internet

avatar
by Massimiliano Riverso
22 days ago 0 49
Gaminginsider-News-Danish Gaming Autorithy

È il 2012 quando lo Stato danese introduce il suo modello di gioco disciplinando il segmento online, operazione ritenuta non più procrastinabile in relazione al diffondersi del fenomeno del gioco a livello globale ed inserendolo all’interno dell’offerta di gioco tradizionale.

In Danimarca il mercato del gioco pubblico viene considerato sicuro e regolamentato, mettendo al centro del proprio intero sistema normativo il giocatore e la sua tutela attraverso strumenti nuovi ed innovativi che possano aiutare tutti i protagonisti di questo meraviglioso mondo del gioco, sano, divertente, accattivante e coinvolgente.

Tra le strategie che lo stato danese ha messo in campo è il registro di autoesclusione dei giocatori (soprannominato Rofus) che ha destato inizialmente perplessità provenienti da altri Paesi europei, ma che è divenuto uno strumento così importante da venire imitato dai casinò online italiani e internazionali.

Un altro “strumento” messo in campo sul gioco responsabile è una nuova App che si chiama MitSpil. l’utente può registrare quanto ha giocato e qualunque cosa sia stata vinta, calcola il totale delle perdite e dei guadagni e fornisce una sorta di “panoramica” sul suo gioco e può far capire quanto si spende, realmente, nel gioco d’azzardo e se sia mai arrivato il momento di “fermarsi”. Si ritiene possa essere uno strumento di sensibilizzazione sul gioco responsabile ed è stato supportato da campagne informative in televisione e su altri canali di distribuzione.

Dalla liberalizzazione parziale del mercato del gioco danese nel 2012, il desiderio di gioco online dei danesi è aumentato, così tanto che più della metà dei giochi in Danimarca ora avviene tramite Internet.

Gli ultimi dati della Danish Gaming Authority mostrano che il 54% dei giochi dei danesi nel 2019 erano su piattaforme online. In confronto, la cifra era del 31% nel 2012. I danesi scelgono quindi sempre più slot machine online e scommettono tramite telefono cellulare o computer rispetto ai casinò fisici, alle vlt e ai buoni cartacei. Nel periodo 2012-2019, le entrate totali lorde dei giochi (BSI) in Danimarca sono aumentate da 7,8 miliardi di DKK. DKK a 9,8 miliardi. BSI è il modo internazionale per misurare le dimensioni del mercato dei giochi. Viene calcolato come i depositi dei giocatori meno le vincite e corrisponde a quanto i giocatori hanno speso per le partite.

Jan Madsen, direttore ad interim della Danish Gaming Autorithy ha sottolineato come "il desiderio dei danesi di giocare online può essere visto nello sviluppo del mercato". Quest’ultimo sembra seguire lo sviluppo tecnologico generale, poiché è noto che una parte sempre più grande della nostra vita quotidiana si svolge online.

La Gaming Authority ha esaminato quali piattaforme venissero utilizzate per il gioco online. Uno dei compiti principali è quello di stare al passo con gli sviluppi nel mercato dei giochi, utilizzando i numeri e le statistiche per avere una panoramica di dove si sta muovendo il mercato, ma anche per organizzare la supervisione dei fornitori di giochi e quindi garantire che il gioco d’azzardo in Danimarca avvenga in modo equo e responsabile.

In un confronto con gli altri paesi europei, solo la Svezia ha una quota maggiore di giochi che si svolgono online rispetto alla Danimarca (59%). I tre paesi nordici Svezia, Danimarca e Norvegia sono gli unici paesi in cui la metà o più del consumo di giochi avviene da remoto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *