avatar
by Silvia Urso
Aggiornato: 3 settimane fa 50
Gaminginsider-News-Belgio gioco azzardo

Le restrizioni pubblicitarie al gioco d’azzardo sono ormai il tallone d’Achille di un’industria che combatte quotidianamente con infinite incertezze e limitazioni. L’ultima arriva dal Belgio, il quale ha stabilito con l’emanazione di un Decreto Regio nuove regole sui limiti di deposito. Le modifiche, pubblicate inizialmente nella Gazzetta ufficiale belga, sono state poi confermate dalla BGC (Commissione Belga per il Gioco). Le nuove normative entreranno in vigore a partire dal prossimo 20 ottobre. L’obiettivo è proteggere i giocatori da comportamenti compulsivi e potenzialmente patologici.

Limite di puntata, finestra mobile e possibilità di rimozione

Il decreto regio pubblicato nella Gazzetta ufficiale belga stabilisce che ogni singolo giocatore può depositare sul proprio conto di gioco 200 euro a settimana, (precedentemente 500 euro). Vi è anche la possibilità di inasprire ulteriormente il limite, qualora ve ne fosse bisogno, in concomitanza con comportamenti problematici. Il limite di deposito è di 200 euro su un account per sito. Si parla, però, di una “finestra mobile” che può far variare l’importo in base al calcolo relativo agli ultimi sette giorni.

Vi è anche la possibilità di richiede un aumento del limite dei 200 euro. Per far sì che ciò avvenga, c’è bisogno che l’operatore che riceve la richiesta ne dia comunicazione alla Commissione per il gioco d’azzardo, che verificherà poi con la Banca nazionale del Belgio lo status del giocatore in questione. Qualora non vi siano problemi il blocco verrà rimosso permanentemente, ma verranno effettuati controlli periodici per verificare che il suddetto giocatore non venga classificato successivamente come “cattivo pagatore”. In tal caso il blocco verrà ripristinato.

Vi ricordiamo che i limiti di deposito sono presenti anche in Italia e rientrano tra gli strumenti di tutela dei consumatori messi a punto dai casinò online regolamentati.

Proposto severo blocco della pubblicità del gioco online e offline

Oltre ai limiti di deposito il Belgio rischia anche ulteriori restrizioni sulla pubblicità del gioco d’azzardo, come annunciato qualche mese fa dal ministro della Giustizia Vincent Van Quickenborne. In quell’occasione, il ministro aveva proposto un ulteriore decreto regio per limitare sia la pubblicità del gioco online ed offline (entro l’anno), sia il marketing dello sport (entro il 2024).

Il decreto pensato sarebbe molto severo e limiterebbe la pubblicità a tutto tondo, risparmiando solo la Lotteria Nazionale (limitazioni analoghe al Decreto Dignità). Dunque vietata la pubblicità del gioco anche nei i giochi dimostrativi gratuiti, nella stampa, nei luoghi pubblici, via posta o mezzi digitali, nei social media, tv, radio e cinema.

Questa presa di posizione non è stata accettata di buon grado tanto è vero che la Bago (Associazione belga del settore del gioco d'azzardo) ha espressamente manifestato la propria preoccupazione che un tale decreto non farebbe altro che andare ad alimentare sempre più il mercato nero e l’illegalità.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *