avatar
by Massimiliano Riverso
Aggiornato: 2 settimane fa 52
Gaminginsider-News-Sondaggio yougov gioco online

Il gioco online sta riscuotendo un enorme successo. La sua popolarità è aumentata negli ultimi tempi, anche grazie alle dinamiche causate dalla pandemia, e nel 2021 ha raggiunto nuovi massimi. YouGov, società internazionale che si occupa di ricerche di mercato e analisi dei dati, ha di recente stilato l’International Gambling Report 2021. Dallo studio è emerso che il 63% di chi nell’ultimo anno ha giocato online, ha preferito questa modalità alla “vendita al dettaglio”. La ricerca è stata condotta attraverso migliaia di interviste sottoposte in 13 mercati in tutto il mondo, tra i quali rientra anche il settore dei casinò online sicuri italiani e quello delle scommesse sportive.

Così come emerso da YouGov è chiaro che “la popolarità del gioco online a livello globale ha raggiunto nuovi massimi, alimentato dall’innovazione, dalla deregolamentazione nei mercati chiave e dalla pandemia”.

L’India si piazza al primo posto col 76% delle preferenze

Ma passiamo ai dettagli. Secondo lo studio, negli ultimi 12 mesi il gioco online ha riscosso la maggiore popolarità in assoluto in India. Il 76% degli intervistati ha infatti ammesso di preferire il verticale. Una percentuale maggiore rispetto alla Gran Bretagna e Italia, che si attestano rispettivamente al 70% e 69%. Singapore ha riscosso il livello più basso di preferenze, pari al 56%, ma bisogna tener presente anche che in quel territorio il gioco online è vietato. Di poco sopra Stati Uniti, Svezia e Germania con il 58%.

La lotteria è il gioco online più popolare

La forma più popolare di gioco online è rappresentato dalla lotteria. Il 42% degli intervistati ha infatti dichiarato di averne acquistato un biglietto nell’ultimo anno. Al secondo posto seguono le scommesse sportive online, con una percentuale del 36%, le lotterie istantanee col 23% e infine le slot online col 13% delle preferenze.

Il gioco patologico non viene preso sul serio dalle imprese

Il sondaggio ha toccato anche tematiche importanti quali la regolamentazione e i danni legati al gioco con vincita in denaro. Secondo il 57% degli intervistati, il problema del gioco patologico non è stato preso sul serio dalle imprese. In Italia, in particolare, la questione sembra essere molto più sentita che negli altri paesi. Il 69% dei soggetti intervistati, infatti, si sono dichiarati scontenti dell’approccio delle imprese al gioco problematico. Inoltre, il 23% degli intervistati è del parere che il gioco online dovrebbe essere illegale.

I più giovani considerano il gioco online un’attività ricreativa

Grazie alla ricerca, sono stati svelati anche gli atteggiamenti che le diverse generazioni hanno nei confronti del gioco online. Il rapporto afferma che "dovrebbero essere incoraggiati coloro che cercano di liberalizzare le leggi sul gioco d'azzardo poiché tanti lo vedono come un'attività ricreativa" una percentuale che si attesta intorno al 41% dei giocatori online.

Sono le fasce di età più giovani che vedono il gioco online come divertimento: il 43% della fascia 25-34 anni e 48% della fascia 18-24 anni. In particolare, le generazioni più giovani sono maggiormente attratti dai giochi di abilità, che comprendono anche giochi di carte, scommesse finanziarie ed eSports, un tema trattato recentemente dalla nostra redazione. Riscuotono meno successo i giochi quali i gratta e vinci online, ai quali partecipano solo la metà dei giovani compresi tra i 18 e 24 anni.

L’analisi numerica di Gaming Insider sul sondaggio Yougov

Il gioco online sta diventando sempre più popolare, come si attesta da un recente sondaggio condotto da YouGov. Di seguito le principali considerazioni emerse dallo studio:

  • Il 63% di chi nell’ultimo anno ha giocato online, ha preferito questa modalità alla “vendita al dettaglio”.
  • Negli ultimi 12 mesi il gioco online ha riscosso maggiore popolarità in India, lì dove 76% degli intervistati ha ammesso di preferire il verticale.
  • La forma più popolare di gioco online è rappresentato dalla lotteria. Al secondo posto seguono le scommesse sportive online.
  • Secondo il 57% degli intervistati, il problema del gioco patologico non è stato preso sul serio dalle imprese.
  • Il 23% degli intervistati è del parere che il gioco online dovrebbe essere illegale.
  • I più giovani vedono il gioco online come mero divertimento e sono maggiormente attratti dai giochi di abilità.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *