avatar
by Massimiliano Riverso
Aggiornato: 1 settimana fa 43
Gaminginsider-News-Uif Antiriciclaggio

Gli effetti della crisi Covid hanno fatto registrare un incremento delle operazioni sospette, secondo quanto segnalato dall’Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia. Sono ben 70.157 le segnalazioni ricevute su operazioni finanziarie sospette nel primo semestre del 2021, con una crescita notevole se preso in esame lo stesso intervallo di tempo del 2020. L’aumento è corrispondente al 32.5%, in particolar modo evidente nei mesi tra marzo e giugno. Colpa anche del lockdown del 2020, che ha condizionato i numeri dell’anno in questione.

2021, in aumento le segnalazioni di riciclaggio

La crescita maggiore è stata registrata nelle segnalazioni di riciclaggio (+32,7% rispetto al 2020). Aumentano le segnalazioni di finanziamento del terrorismo, che crescono da 246 unità a 340, si riducono invece quelle relative alla voluntary disclosure (da 209 diventano 156). Per quanto riguarda il comparto non finanziario, un capitolo va dedicato ai prestatori di gioco. Le segnalazioni di attività sospette o illecite, in questo ambito, sono passate da 2.287 a 3.305). Non si può non menzionare la crisi vissuta dall’intero comparto del gambling, ad esempio, terreno fertile per lo sviluppo di un gioco illegale poco sicuro, che spesso rimpolpa le casse della criminalità organizzata.

Tuttavia, da tempo la filiera del gambling (in particolare il segmento dei casinò online sicuri) si batte per assicurare che comportamenti sospetti e illegali vengano combattuti, utilizzando anche le ultime tecnologie nell’ambito dell’intelligenza artificiale. Le segnalazioni sui notai crescono da 1.561 a 2.479) e per quanto riguarda I soggetti che svolgono attività di custodia e trasporto valori da 141 a 830.

Maggior pericolo per la pubblica amministrazione

Nella Pubblica Amministrazione le segnalazioni rappresentano il numero più alto mai registrato in un semestre: 82. Il motivo? Perlopiù riguardano anomalie riscontrate in operazioni di finanziamento nell’ambito delle misure straordinarie legate all’emergenza Covid-19. Geograficamente parlando, gli aumenti più significativi si registrano in Lombardia (da 9.230 a 12.701), in Lazio (da 6.755 a 8.840), in Emilia-Romagna (da 3.481 a 4.902), in Piemonte (da 2.829 a 4.213) e in Sicilia (da 3.561 a 4.863). Il gioco pubblico rappresenta il 4.7% totale delle segnalazioni, per un totale di oltre 147 milioni di euro. L’incremento riguarda l’attività online, ma era un dato preventivabile, visto che le attività sul territorio sono state chiuse per 15 mesi in ottemperanza delle norme anti-Covid.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *