avatar
by Silvia Urso
Aggiornato: 1 mese fa 1099
Gaminginsider-News-Italian Gaming Expo Conference

Qualcosa è cambiato. Questa volta davvero. Il Gioco pubblico, oggi, ha davvero un altro volto. All'indomani dell'Italian Gaming Expo & Conference di Roma, è questa la prima riflessione che possiamo trarre dalla riuscita della manifestazione.

L'industria del gioco, forse per la prima volta nella sua storia, è riuscita a mostrarsi come tale, alla pari degli altri comparti che caratterizzano il tessuto industriale nazionale. Un settore "normale", esattamente come chiedeva da tempo l’intera filiera, stanca di essere considerata e percepita come una sorta di "anomalia" nel paniere economico del Paese.

Oggi, il Gioco Pubblico viene celebrato una volta tanto come una vera industria, esaltato per le sue caratteristiche di eccellenza dal punto di vista dell’innovazione, della ricerca e sviluppo tecnologico e sotto il profilo della sostenibilità. Questo è quanto emerso dalla due giorni di Roma, dove si sono alternati oltre 130 speaker di alto profilo, in un confronto aperto tra politica, istituzioni, esperti e stakeholder industriali, con una rappresentanza globale del comparto italiano.

L'evento ha visto la partecipazione di docenti e rappresentanti delle migliori università italiane, favorendo una contaminazione virtuosa tra diverse industrie e, soprattutto, con il mondo scientifico. Un evento riuscito, ma soprattutto un obiettivo raggiunto per il settore, che ora dovrà fare tesoro del risultato raggiunto e fare in modo che questo nuovo sguardo nei confronti del comparto non rimanga circoscritto alla durata e perimetro della kermesse capitolina, ma possa rappresentare un nuovo inizio, inaugurando una nuova stagione del gioco pubblico.

Gli addetti ai lavori sono chiamati oggi a rialzare la testa, prendendo atto di questo nuovo posizionamento che deve quindi essere appoggiato, sostenuto, cavalcato e arricchito da ulteriori contenuti, per confermare questa nuova immagine e la corretta percezione che viene finalmente instillata negli occhi dell'opinione pubblica. Non è certo un caso se a partecipare all'evento, oltre ai soggetti di spicco, sono stati anche rappresentanti chiave per l'industria del gioco.

Profilazione del cliente e derisking nell'Antiriciclaggio: Innovazioni e sfide

Durante l'Italian Gaming Expo & Conference, un tema centrale è stato la profilazione del cliente e il derisking nell'antiriciclaggio. L'avvocato Geronimo Cardia, introduttore dell'argomento, ha sottolineato l'importanza di conoscere bene il cliente al momento del suo ingresso nel ciclo di vita aziendale, un processo fondamentale per rispettare la normativa antiriciclaggio. La discussione si è focalizzata sulla necessità di un'adeguata verifica dei clienti sia nel settore bancario sia in quello del gioco, sottolineando come in passato alcuni operatori di gioco fossero esclusi ingiustamente dai servizi bancari a causa di percezioni di rischio non sempre giustificate.

Impegni politici e visione futura per un settore più regolato

Il senatore Dario Damiani, membro della V Commissione permanente Bilancio del Senato, ha raccontato la sua esperienza lavorativa nei contesti bancari e il suo impegno politico volto a supportare il settore del gioco legale. Ha discusso delle difficoltà che il settore ha affrontato in passato per accedere ai servizi bancari essenziali, e di come queste esperienze abbiano portato alla formulazione di normative più eque, come quella del derisking, che permettono un'analisi caso per caso per evitare esclusioni ingiustificate.

Mirko Carlone, membro senior della Funzione Aml di Banco Bpm, e Valentina Gilberti, Head of business development & customer success di Sgr compliance, hanno entrambi evidenziato come il loro lavoro sia incentrato sulla creazione di un ponte tra le pratiche migliori delle banche e le necessità del settore del gioco, per assicurare che la profilazione del cliente e le misure di derisking siano effettuate in modo efficace e informato, riducendo il rischio di infiltrazioni mafiose e aumentando la trasparenza e la sicurezza nel settore.

Queste innovazioni e i continui sforzi di regolamentazione mirano a garantire un futuro più sostenibile e regolato per il settore del gioco, consolidando la sua posizione come industria legittima e responsabile all'interno del panorama economico nazionale.

L'evento di Palazzo dei Congressi ha lasciato un segno concreto, tracciando un solco che l'industria dovrà seguire e coltivare anche al di là della specifica manifestazione, con la prossima data divulgata alla fine della manifestazione (9-10 aprile 2025). Questo evento vuole essere un appuntamento annuale, continuando ad offrire e garantire una piattaforma di confronto per l'industria con tutte le altre parti in causa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *